MESTRUAZIONI SOSTENIBILI

MESTRUAZIONI SOSTENIBILI


Solo nel Regno Unito, la maggior parte dei prodotti mestruali contiene fino al 90% di plastica e impiega più di 500 anni per degradarsi, contribuendo a produrre 200.000 tonnellate di rifiuti in discarica.


Come sostenitrice della sostenibilità a lungo termine, credo sia importante impegnarsi per individuare e adottare comportamenti e stili di vita più sostenibili -  comprese le abitudini che aiutano a rendere più sostenibili anche “quei giorni”.


A livello globale, 45 miliardi di prodotti mestruali vengono smaltiti ogni anno.


Tamponi, applicatori, assorbenti, involucri, imballaggi.. tutti questi prodotti usa e getta concorrono a produrre tonnellate di rifiuti e ad inquinare il pianeta. Ma c’è una soluzione per evitare che tutto questo avvenga: rendere le mestruazioni sostenibili.

Nicole de Boni per il pianete, sostenibilità delle mestruazioni, assorbenti sostenibili

 Cosa significa avere delle “mestruazioni sostenibili”?


Il termine “mestruazioni sostenibili” identifica un impegno attivo nel cercare di ridurre la quantità di rifiuti direttamente attribuibili al proprio periodo mestruale. 


Si stima che 2,5 milioni di tamponi, 1,4 milioni di assorbenti e 700.000 salvaslip vengono erroneamente gettati nei WC del Regno Unito ogni giorno. Scegliere di utilizzare prodotti mestruali che non usano la plastica, o che perlomeno ne usano meno, significa impegnarsi attivamente per ridurre i rifiuti, rallentare il cambiamento climatico e intervenire per ridurre la propria impronta di carbonio.


Informarsi sulle migliori marche ecologiche di prodotti mestruali e provare soluzioni alternative che aiutino ad eliminare del tutto (o il più possibile) la plastica dal ciclo non è difficile, anzi! Sul mercato oggi sono presenti diverse alternative per rendere le mestruazioni sostenibili, vediamone insieme alcune.


  • Assorbenti o tamponi organici

  • Si tratta di assorbenti o tamponi praticamente identici a quelli che siamo abituati ad utilizzare, ma realizzati con materiali organici! A differenza dei classici assorbenti fatti interamente di plastica che non si decompone, gli assorbenti e i tamponi organici sono realizzati con cotone organico e bamboo naturale. Entrambi questi materiali possono essere facilmente compostati, il che è piuttosto importante quando si tratta di ridurre al minimo i rifiuti di plastica.


    Il fatto che il materiale che li compone possa essere facilmente compostato, rende questa alternativa effettivamente sostenibile. Assorbenti e tamponi organici rappresentano un modo molto semplice per ridurre immediatamente i rifiuti e anche l’impronta di carbonio. 


  • Coppetta mestruale

  • Probabilmente moltissim* di voi hanno già sentito parlare di coppetta mestruale, ma potreste non sapere dove comprarla, come usarla, o in che modo questa possa essere più ecologica dei classici assorbenti di plastica.


    La coppetta mestruale è una semplice coppetta fatta di silicone medicale o di gomma naturale. Entrambi questi materiali sono facilmente riciclabili. Inserita all'interno della vagina crea un vuoto e raccoglie il sangue delle mestruazioni. Può rimanere all’interno della vagina fino a 12 ore e successivamente rimossa, lavata e reinserita.  


    La coppetta mestruale rappresenta una soluzione sostenibile perché ha una vita media di dieci anni!


  • Assorbenti riutilizzabili e mutande mestruali

  • Gli assorbenti riutilizzabili sono assorbenti di stoffa che possono essere utilizzati più volte. Assorbono il sangue mestruale fino a 4-5 ore, a seconda del flusso mestruale. Dopo l'utilizzo, possono essere lavati con acqua calda e sapone, così da rimuovere ogni macchia di sangue e, una volta asciutti, sono pronti per poter essere riutilizzati!. Questi assorbenti di stoffa sono di solito realizzati in diversi strati di cotone o canapa, materiali naturali e non inquinanti. 


    Una soluzione simile agli assorbenti riutilizzabili, è rappresentata dalle mutande mestruali: si tratta di slip lavabili e riutilizzabili che possono rimpiazzare completamente assorbenti e tamponi o, per chi vuole una sicurezza in più, diventare una protezione extra. Dall'aspetto di semplici mutande - e, no, non sono orribili - riescono ad assorbire il sangue senza difficoltà.


    Gli assorbenti riutilizzabili e le mutande mestruali sono un’ottima alternativa per limitare l’utilizzo di plastica e ridurre i rifiuti!